davide stirpeofficial website

First slide"

Sempre tra i migliori, una scivolata non ci fermerà

Quando si lotta fino alla fine, curva dopo curva, sotto un diluvio ed una pista al limite del praticabile può succedere di tutto, e per una scivolata a tre giri dal termine non si può bissare il successo in gara1.

La Domenica mattina ,  il Mugello Circuit,  si “sveglia” tra pioggia, nubi grigie che lasciano presagire a tanta acqua in pista per tutto il giorno.

Dopo la pole e vittoria in gara1 Davide e il team Extreme Racing Service Bardahl vogliono ripetere quanto fatto il giorno prima.

Il warmup delle 10.15 si gira su pista bagnata e Davide prende subito confidenza con il nuovo assetto girando con un buon passo.
Il tempo cambia a sprazzi e dopo la pitwalk la pista si inizia ad asciugare, aspettando da un momento all’altro l’arrivo di nuova pioggia..

ORE 16.30 gara2 (14 giri)
La gara viene data su asciutto, ma durante le gare precedenti per una perdita lungo il circuito si è dovuto pulire la pista  con il filler, rendendola per di più scivolosa.
Si parte, Davide scatta subito bene dalla pole e si crea un gruppetto di 5 piloti che nonostante riescano a malapena a stare in sella sulla moto danno vita ad una gara mozzafiato.
Inizia a piovere e al 7 giro la direzione gara decide di far rientrare i piloti nei rispettivi box.
Passa del tempo, e dopo circa 30 minuti si riparte con pista bagnata e 6 giri da percorrere.

Davide dalla 5 posizione rimane tra il gruppetto degli apripista, ma si vede che tutti i piloti nonostante la cautela e la sicurezza, rischiano ad ogni tornata di scivolare a terra.
Molte cadute e scivolate durante i giri percorsi, e dopo aver incanalato due sorpassi a tre giri dal termine, anche il pilota romano scivola fuori pista, senza nessuna conseguenza fortunatamente, chiudendo in anticipo la gara.

“Un grandissimo weekend dove siamo stati sempre i più veloci in tutti i turni e siamo saliti sul gradino più alto in gara1. In gara2 partivamo tra i favoriti ma le condizioni della pista e l’acqua rendono tutto sempre più difficile e rischiando si può scivolare, ma abbiamo dimostrato ancora una volta di essere sempre tra i migliori. Ora ci aspettano le due ultime gare “in casa” a Vallelunga il 5 e 6 Ottobre per il gran finale del Campionato Italiano Velocità e proveremo a chiudere in bellezza.
Un grazie come sempre a tutti gli sponsor, al mia famiglia, alla mia seconda famiglia Extreme, agli amici e supporter che ogni volta mi seguono”